Cinque minuti dal colpaccio. A soli cinque minuti dalla fine termina l'avventura del Roccasicura in questo campionato 2014-2015, con la conferma del terzo posto, 62 punti in campionato e con il campo di casa inviolato.

Veniamo alla cronaca. I gialloblu scendevano in campo senza paure contro un avversario senza dubbio ostico e di qualità. Primo tempo a pannaggio dei locali, con prevalenza territoriale ed un paio di occasioni da rete. Secondo tempo, tutt'altra musica. Il Matese scendeva di ritmo ed il Roccasicura pian pianino ci provava. Prima una punizione di Martorano sventata sotto l'incrocio dal portiere locale, poi il rigore. Un capolavoro di Lepore, il bomber di tante battaglie era astuto in area a togliere il tempo all'avversario il quale non riusciva a misurare l'intervento difensivo e toccava la gamba dell'attaccante. Rigore e trasformazione del neoentrato Di Pietrantonio. Eravamo a 25 minuti dalla fine. Il Matese, un po' scarico e un po' nervoso non riusciva ad incidere. Il tutto fino all'85 quando come detto con un colpo di testa i locali trovavano il pari. I supplementari non offrivano grandi emozioni se non per il goal del Matese con il solito Varricchione con un fendente dal limite ed il Roccasicura che andava vicino al pareggio con la palla salvata sulla linea per due volte in rapida successione.

La partita terminava sotto gli occhi dei tifosi roccolani che applaudivano con vigore i propri beniamini. Nulla da rimproverare oggi ai gialloblu. Nonostante le pesanti assenze ( ce la saremmo proprio voluta giocare al completo ... ) chi è sceso in campo e chi è subentrato nel corso del match, ha dato l'anima ed il cuore. Il Roccasicura era riuscito a contenere bene i locali e nel secondo tempo aveva alzato il ritmo per il colpo letale. Tutto studiato, tutto perfetto per 85 minuti. Si sa questo è il bello del calcio, complimenti al Matese.

Ci piace citare Lombardi Carlo I, il leone roccolano che con i suoi "ruggiti da richiamo" impressionava anche i tifosi locali, Di Tanna anch'esso un baluardo, Martorano, l'esempio perfetto della semplicità e della scelta di tempo, Bucci una conferma l'ennesima, testa e gambe, Lombardi Carlo II tecnica e presenza in mezzo al campo, Di Tullio un pistone sull'out di destra. A parte queste menzioni, tutti gli undici hanno giocato una partita generosa, gagliarda. Tutti meritano un giusto grazie per la partita di oggi.

I gialloblu sono già da ora proiettati sulla Molise Cup, competizione di sicuro prestigio. Siamo assolutamente convinti che i ragazzi roccolani vorrano fare un grande regalo a tifosi, alla Presidentessa e al Patron.

Andiamoci a prendere questa coppa ragazzi !!!

 

 

Sul nostro canale you tube la ripresa video della partita grazie alla gentile collaborazione di Amico Lombardi

Contatore accessi gratuito