Raggiungiamo Roseto Val Fortore attraverso una di quelle strade che dire tortuose non rende l'idea. Sul pullman mattatore di giornata il buon Di Tullio, letteralmente "immarcabile". Chiedere lumi al capitano. Paese ben tenuto, sullo sfondo rilievi ondulati e verdi. Partita che si sviluppa su un piano di parità nei primi minuti seppure con una prevalenza dei locali. Uno spartiacque della contesa il rigore con relativa espulsione di Super Maggi. Nel dopo partita ci dirà essere la prima della sua carriera. Da lì i gialloblu non riescono a dare una decisa raddrizzata al match. Neanche nel secondo tempo dove anzi subiscono altre tre reti. Così ci si potrebbe chiedere cosa ci possa essere di positivo nel commento di un 4 - 0. In realtà il positivo c'è !!! Per primo la classifica; ancora un'ottima posizione, di tutto riguardo. Secondo il morale, nient'affatto a terra, consapevoli che una imbarcata ci può stare dopo tanti risultati positivi. La forza della squadra quella rimane e di sicuro tante e numerose vittorie arriveranno ancora. Terzo la voglia. Quella che, leggi nei volti e senti nelle parole, anche dei dirigenti, fra tutti il vicepresidente. Poi per ultimo ma non per importanza, l'umiltà e la serenità di chi, senza fare drammi, ammette di aver fatto un errore. È un po' come da bambino guardavi quel cartoon con il tuo supereroe che spadroneggiava. Al tuo supereroe puoi perdonare tutto. Resta tale, un SUPER Sorridente

 

AVANTI GIALLOBLU. 

AVANTI DA PROTAGONISTI.

Fico

Contatore accessi gratuito