Questa squadra ha una storia singolare.

Essa fu costituita nel 1988 con la prima iscrizione ad un Campionato organizzato dalla Lega Nazionale Dilettanti della Federazione Italiana Gioco Calcio. Quando si parla di calcio a Roccasicura, però, non si può dimenticare chi per primo, negli anni settanta, fece appassionare il paese a questo sport, il Dr. Gregorio Ienzi, 'zio Geri', come lo chiamavano tutti, che con il suo entusiasmo, la sua conoscenza tecnica ed anche con le sue alchimie ed i suoi ritrovati fu capace di far vincere ad un gruppo di ragazzi di allora, era il 5 settembre 1971, la prima manifestazione di calcio tra i vari paesi : la Coppa Selvaggi. Questa era la formazione che disputò la finale: 1. Paglione da Carovilli, 2. Paniconi Enrico, 3. Scarpitti Piero da Carovilli, 4. Milano Antonio, 5. Franceschetti Tonino, 6. D'Agostino Giampiero, 7. Berardi Tonino, 8. Tommasini Bruno da Carovilli, 9. Siravo Giuseppe, 10. Mancini di Sessano del Molise, 11. Sferra Stefano da Carovilli. E' nel 1988, però, si diceva, che viene allestita la prima squadra per partecipare al campionato di 3a categoria con il nome di "U.S. Roccasicura".

Alcuni ragazzi davanti al bar, insieme al 'mister' Alfredo Ciarlone, decisero di organizzare una squadra e si rivolsero, per avere i fondi necessari per iscriverla al campionato, all'indimenticato Fernando Piscitelli, quello che per tutti è stato e rimarrà "il Presidente", scomparso tragicamente in un incidente stradale. La squadra, che ha poi modificato la sua denominazione in memoria del suo primo presidente, è riuscita, tra tante difficoltà, ogni anno a partecipare ad un Campionato organizzato dapprima dal Comitato Regionale Campano e poi da quello Molisano dalla Federazione Italiana Gioco Calcio - Lega Nazionale Dilettanti.

Dopo il primo anno di esperienza nel campionato di terza categoria, il secondo anno è subito promozione alla seconda categoria con un campionato entusiasmante vinto dopo un lungo e combattuto duello contro Cantalupo. In seconda categoria la U.S. disputa tre anni con buoni piazzamenti, tanto da venire 'ripescata' per il Campionato di Prima Categoria: per disputare questo campionato si prendono molti giocatori fuori dal paese con risultati disastrosi. E' la retrocessione e siamo nel 1994. Durante l'estate cambia la gestione sociale, viene nominato Presidente la sig.ra Carolina Ciarlone, coniuge dell'indimenticato Fernando scomparso prematuramente nel 1993, il direttivo viene composto dagli stessi giocatori (Ernesto Palange, Domenico Scarpitti, Giampiero Bucci, Fabio Milano) e la squadra comincia a 'volare'. Terza nel Campionato 1994-95, quarta nel Campionato 1995-96, seconda nel Campionato 1996-97 con promozione alla Prima Categoria, quinta nel Campionato di Prima categoria del 1997-98, seconda nel Campionato 1998-99 con promozione al Campionato Regionale di Promozione, un traguardo insperato. E' dire che Roccasicura ha meno di 700 abitanti. Grande rilievo l'inaugurazione dell'impianto sportivo avvenuta in settembre 2001 e dedicato alla memoria del compaesano prematuramente scomparso Fernando Di Placito. Per anni i giocatori e dirigenti avevano utilizzato campi limitrofi dimostrando grande generosità ed impegno. Oggi l'impianto sportivo è uno dei fiori all'occhiello della comunità, con un manto sempre in buone condizioni e con un buon drenaggio. Dotato anche di illuminazione notturna. Dalla stagione 2014/2015 è presente anche la tribuna, per la gioia dei tifosi più esigenti. Una nota di merito, senza dimenticare chi nel presente e nel passato si è speso per la squadra, a chi ogni settimana si occupa della manutenzione e della segnatura del campo, il tutto a titolo puramente gratuito. ( Anche questo è US ROCCASICURA ).

La storia più recente ha visto l'US Roccasicura militare ininterrottamente fino alla stagione 2013/2014 nel campionato regionale di promozione con anche una stagione nel massimo campionato di eccellenza, stagione 2010/2011. A dir poco eccezionale la promozione nel predetto campionato di eccellenza, alla guida di Mister Vincenzo Sasso ( udite udite signori, oggi collaboratore di Stramaccioni ). Epici i play off stagione 2009/2010. Semifinale di andata a Cercemaggiore, seguiti da 70 persone, 0-0 risultato finale con poche occasioni da rete. ( Ancora si ricorda un intervento miracoloso di Michele "Spiderman" Di Pasquo su Boghean ( Cercemaggiore ) e la traversa di Ancona ( Roccasicura ) ). Ritorno, il "Di Placito" colmo come non mai, 2-0 per il Roccasicura con goal di uno strepitoso Fabrizio "Pinturicchio" Cutolo e promozione in eccellenza senza passare per la finale play-off essendosi liberato un posto grazie alla Capriatese finalista in coppa Italia. E' festa per una settimana per i roccolani. Il paese molisano più piccolo nella storia ad aver disputato il massimo campionato regionale. Mica chiacchere !!!

Con il passare del tempo inevitabilmente la rosa della squadra si è arricchita di giocatori provenienti dall'interland isernino senza peraltro mai perdere la fisionomia di radicamento originaria. Sarebbe riduttivo ed ingeneroso parlare solo di qualche giocatore o di qualche allenatore, ma una nota particolare meritano Mister Sasso ed il bomber Ercolano.

Il 2014 segna l'ingresso in società del Professore Francesco Paolo Traisci e di Giorgio Palmegiano. Il primo professore universitario ed avvocato con la passione del pallone. Sempre composto, mai una parola fuori dalle righe. Un vero gentleman. Giorgio, roccolano di provenienza, appartiene ad una famiglia assai nota in paese; sempre vicino ai colori gialloblu ha voluto garantire un sostegno ancora più deciso. Al primo viene assegnata la carica di Presidente Onorario al secondo quella di consigliere.

La stagione 2014/2015 vede la squadra militare nel campionato di prima categoria con esito finale ripescaggio in promozione, il 2015/2016 dopo varie vicissitudini si chiude con una sospirata salvezza.

La stagione 2016/2017 si chiude al di sotto delle aspettative e dei desiderata del Professore Francesco Paolo Traisci con un settimo posto finale. 

Al via la stagione del trentennale, progetti ambiziosi esplicitati in occasione della festa del 12 agosto 2017 dal neo direttore generale Palmegiano. 

29 anni di storia e qualcos'altro ancora da raccontare ... "road to" 30 anni di storia ed emozioni !

LA STORIA CONTINUA ...

Contatore accessi gratuito